Loading...

Patologie: Ipermetropia

L’ipermetropia è causata generalmente da un bulbo oculare più corto del normale, o da una minore curvatura della cornea, per cui il punto di fuoco cade dietro alla retina.
Essa consente di vedere bene gli oggetti posti a distanza mentre rende difficoltosa la visione di quelli vicini.

 

L’ipermetropia lieve viene compensata, specialmente in giovane età, dallo sforzo visivo del cristallino, che contraendosi riporta il fuoco sulla retina, mentre quella media o elevata invece richiede l’uso permanente di occhiali o lenti a contatto.

 

Viene corretta con le stesse tecniche con cui si corregge la miopia, (PRK o LASIK) anche se vengono utilizzate in maniera diversa: infatti esse si propongono di incurvare la cornea asportando il tessuto nella parte periferica, mentre nel trattamento della miopia essa viene appiattita.